Master

  • I master universitari sono corsi di perfezionamento scientifico e di alta formazione finalizzati allo sviluppo di capacità tecnico-professionali orientate alle esigenze del mondo del lavoro.
  • Ai master di I livello si accede dopo aver conseguito la laurea triennale; quelli di II livello sono riservati a chi è in possesso di una laurea magistrale o specialistica.
  • L’offerta di master è pubblicata in un unico periodo tra il mese di maggio e giugno.

 

Completano l'attività didattica e formativa del nostro dipartimento questi Master universitari:

MASTER BASA - Master Universitario di II livello in "Conservazione e Gestione dei Beni Archeologici e Storico-Artistici"

Il Master è finalizzato a formare una figura professionale per la conservazione e gestione del patrimonio culturale, con particolare riferimento agli ambiti europeo e mediterraneo, fornita di competenze specifiche, teoriche e pratiche, in merito alla conoscenza generale di problematiche inerenti alla conservazione ed alla gestione dei beni archeologici e storico-artistici, all'interpretazione e all'analisi in chiave storico-artistica e storico- culturale di materiali e beni del patrimonio culturale, alla valorizzazione del patrimonio culturale, all'utilizzazione di metodologie specifiche, con particolare riferimento all'uso di nuove tecnologie.

MASTER MAP - Master Universitario di II livello in "Archeologia Preventiva" (sede di Grosseto)

Il Master   forma  professionisti  esperti nella gestione di tutte le fasi degli interventi di archeologia preventiva come previsto dalla recente normativa.

 Il corso multidisciplinare  integra la formazione storico-culturale della laurea magistrale in ambito Beni Culturali con le competenze tecniche richieste nella prima fase delle indagini preventive. È comunque possibile accedere al master anche provenendo da altri percorsi formativi più vicini alle scienze della terra o alla pianificazione territoriale.

Una particolare attenzione sarà dedicata alle nuove tecnologie applicate alla diagnostica non invasiva (geofisica, analisi predittive), che affiancano le indagini svolte sulle fonti d'archivio, sulla  cartografia e sulle foto aeree (incluse riprese LIDAR) e satellitari.

Master universitario di I livello in "Restauro dei beni archeologici" (Sede di Grosseto)

Il master ha l’intento di approfondire la preparazione nell’ambito del restauro dei manufatti mobili e di elevati archeologici per laureati di primo livello che già abbiano una preparazione di base nell’ambito dei beni archeologici e architettonici.

Il corso si propone di fornire le competenze per un professionista che sappia: partecipare alla definizione dello stato di conservazione e/o degrado del manufatti; mettere in atto una procedura per limitare il processo di degrado dei materiali costitutivi dei beni in esame, agendo in base alle proprie competenze in collaborazione con il restauratore e garantendo la corretta esecuzione.

Il Collegio docenti può concedere dietro richiesta documentata dello studente il riconoscimento di crediti formativi per attività comprese nel master già svolte.

Master universitario di II livello in "Geotecnologie per l'Archeologia (GTARC)" (Sede di S.Giovanni Vald'Arno)

Il Master Universitario in Geotecnologie per l'Archeologia - GTARC si pone l’obiettivo principale di fornire ai partecipanti la consapevolezza critica delle potenzialità e dei limiti di ciascuno strumento tecnologico, al fine di acquisire le conoscenze sufficienti per pianificare e realizzare indagini adeguate in siti di interesse archeologico.

Il master mira a formare figure professionali specializzate, capaci di integrare le competenze archeologiche e geotecnologiche in grado di:

  • individuare ed interpretare le tracce delle antiche frequentazioni antropiche con metodi non invasivi (quali la geofisica)
  • contestualizzare le evidenze archeologiche nel territorio e in un quadro geomorfologico e paleoambientale
  • costruire la cartografia tematica per la gestione ed interpretazione delle emergenze archeologiche
  • fornire data set e organizzare strutture GIS funzionali alla programmazione degli interventi archeologici e alle esigenze amministrative territoriali (tutela, valorizzazione, pianificazione...)
  • rappresentare e divulgare il dato archeologico attraverso modellazioni 3D, con l’ausilio di strumenti innovativi quali il laser scanning
MASTER Insegnare con le storie - La didattica della storia e della letteratura con le nuove tecnologie e con approccio narrativo

Le storie fanno parte della vita quotidiana: ciascuno è sottoposto a stimoli narrativi da parte di televisione, videogiochi, cronaca, etc. e le tecnologie digitali diventano sempre più pervasive. Anche la scuola utilizza le storie per l'insegnamento, specie nell'area umanistica, senza tuttavia riuscire sempre a mettere a frutto tutte quelle potenzialità che hanno messo in luce le ricerche condotte nei vari ambiti delle scienze umane. Le storie per esempio possono diventare degli straordinari strumenti per mettere ordine e dare un senso alle esperienze, per immaginare il futuro e gestire le scelte, per costruire la propria identità e quella dei gruppi sociali. Il master vuol mettere in grado di utilizzare l'approccio narrativo, anche con le nuove tecnologie o digital storytelling, in modo criticamente fondato, considerando la tradizione degli studi storici e letterari, arricchita con le innovazioni di introdotte dalle scienze umane e dalle nuove tecnologie per l'apprendimento. Gli obiettivi didattici sono: Individuare e scegliere strumenti didattici con approccio narrativo e con didattica laboratoriale centrata sulle competenze idonee ai diversi contesti educativi; Individuare e scegliere metodi, strumenti e dispositivi basati sulle nuove tecnologie in modo congruo ai bisogni formativi e ai contesti educativi; Riconoscere il ruolo delle tecnologie digitali e dell'approccio narrativo (storytelling) per la fruizione e la produzione della letteratura e della narrazione della storia.; Interpretare criticamente il ruolo del docente come gestore

 Il master destinato a laureati in materie umanistiche impegnati nel settore educativo vuole fornire specifiche competenze sull'uso dell'approccio narrativo e delle nuove tecnologie nell'istruzione. Ha valore legale per l'aggiornamento dei docenti di ruolo, a tempo determinato e per gli aspiranti docenti (graduatorie per la mobilità, graduatorie II e III fascia, concorso per dirigenti scolastici)

Le attività didattiche si svolgeranno presso il Dipartimento di Scienze Storiche e dei Beni Culturali, sede di Grosseto. Le lezioni del master si svolgeranno in modalità blended learning (1050 ore) di cui 45 ore di seminari in presenza, utilizzando la piattaforma di Ateneo.

Referenti:
- Prof.ssa Lucia Sarti - via Roma 56, 53100 Siena - 0577/234876 - 0577/234601 - lucia.sarti@unisi.it