Un monumento al momento. Medardo Rosso e le origini della scultura contemporanea

Martedì, 2 Aprile 2019
Presentazione del libro di Sharon Hecker

Il Dipartimento di Scienze storiche e dei beni culturali ospita la presentazione del libro di

 

Sharon Hecker

Un monumento al momento. Medardo Rosso e le origini della scultura contemporanea” (Johan & Levi, 2017)

Con l’Autrice dialogano Davide Lacagnina e Luca Quattrocchi

 

Martedì 2 aprile ore 18.00
Palazzo di Fieravecchia, Aula H
 

 

Medardo Rosso è autore di un’opera rivoluzionaria che ha influenzato più generazioni di artisti: da Constantin Brancusi a Henry Moore, da Arturo Martini a Lucio Fontana, da Luciano Fabro a Giovanni Anselmo, da Thomas Schütte a Tony Cragg. Cresciuto all’indomani dell’Unità d’Italia, disilluso come molti suoi contemporanei dalle mancate promesse del Risorgimento, nel 1889 Rosso lasciò moglie e figlio per trasferirsi a Parigi, dove rimase per più di vent’anni senza però mai aderire a una sola scuola o abbracciare un’unica eredità culturale.

Artista cosmopolita, Rosso attinse a una molteplicità di fonti visive, maturò nuove idee e mise a punto originali strategie commerciali e promozionali del proprio lavoro, a partire dalla scelta di operare solo sul piccolo formato.

 

Il saggio di Sharon Hecker ridimensiona il racconto canonico della nascita e dello sviluppo della scultura moderna, e restituisce il giusto peso ai contributi di artisti di altre nazionalità, quali appunto Rosso: un racconto alternativo a quello in cui è sempre Rodin a ricoprire il ruolo di eroico innovatore, e un approccio nuovo, per comprendere un artista diviso fra gli imperativi culturali nazionali e l’internazionalismo che connota il mondo dell’arte europea alla fine del XIX secolo.

------------------------------------------

Sharon Hecker è una storica dell’arte e curatrice americana specializzata in arte italiana moderna e contemporanea e una delle massime esperte di Medardo Rosso. Il suo libro A Moment's Monument: Medardo Rosso and the International Origins of Modern Sculpture è stato premiato con il Millard Meiss Prize. Hecker ha inoltre curato numerose e importanti mostre su Rosso, tra cui Medardo Rosso: Second Impressions (Harvard University Art Museums), la retrospettiva Medardo Rosso: Experiments in Light and Form (Pulitzer Arts Foundation) e, con Julia Peyton-Jones, Medardo Rosso: Sight Unseen and his Encounters with London (Galerie Thaddaeus Ropac).