Tirocini e attività sul campo

Il percorso formativo proposto dai corsi di Laurea e Laurea magistrale prevedono, oltre agli insegnamenti e agli esami curriculari, anche un certo numero di crediti formativi che gli studenti devono conseguire attraverso lo svolgimento di attività di tirocinio: a seconda dell'indirizzo di studi prescelto e delle proprie scelte personali ogni studente potrà conseguire tali crediti mediante la partecipazione a scavi o campagne di ricognizione archeologica, con lo svolgimento di periodi di tirocinio presso i laboratori e le altre strutture del Dipartimento, o con esperienze di tirocinio presso enti ed organizzazioni pubblici e privati, in Italia come all'estero.

Oltre ad utilizzare l'ampia gamma di attività proposte direttamente dal Dipartimento, gli studenti possono dunque scegliere liberamente l'ente o l'organizzazione presso la quale svolgere il tirocinio. Le attività svolte nel tirocinio devono essere attinenti e utili ai fini formativi del Corso di studio, e dovranno comunque essere preventivamente concordate dallo studente tanto con  l’Ente presso il quale si svolgerà il tirocinio, quanto con un docente del proprio corso di studi, che fungerà da tutor.

 

DOCENTI DI RIFERIMENTO

▪         SETTORE ARCHEOLOGICO: prof. Stefano Campana

▪         SETTORE CINEMA, MUSICA, SPETTACOLO: prof. Gianluca Venzi

▪         SETTORE STORICO: prof.ssa  Roberta Mucciarelli

▪         SETTORE STORICO-ARTISTICO: prof.ssa Elisabetta Cioni

Cosa fare prima di iniziare il tirocinio curriculare

- Prima del loro inizio, lo studente dovrà concordare tali attività innanzi tutto con un docente del proprio corso di studi, che fungerà da tutor, o, in mancanza di quest’ultimo, con il Comitato per la didattica e con l’ente presso il quale si svolgerà il tirocinio. Il «progetto formativo» dovrà essere dunque il frutto di un accordo tra docente universitario che funge da tutor, tutor dell’ente ospitante e, naturalmente, studente che effettuerà il tirocinio.

- Per il riconoscimento di CFU nella propria carriera, è necessario rivolgersi allo sportello dell'Ufficio studenti e didattica, per l'autorizzazione preventiva del Comitato per la didattica.

- Nel caso di soggetti esterni all'Università, laddove non sia già attiva, dovrà essere stipulata una convenzione con l’ente ospitante.  In questi casi bisogna rivolgersi al Placement Office & Career Service di Ateneo, che supporterà lo studente nell'attivazione della convenzione, nella redazione del progetto e nella formalizzazione del tirocinio (COME ATTIVARE  UN TIROCINIO)